Fondazioni liriche sinfoniche: abuso dei contratti a termine, sentenza Corte Europea di Giustizia

La Corte Europea di Giustizia, nella causa C-331/17 del 24 ottobre 2018, ha affermato che la clausola 5 dell’accordo quadro sul lavoro a tempo determinato, allegato alla direttiva del Consiglio 1999/70/CE, del 28 giugno 1999, deve essere interpretata nel senso che essa osta ad una normativa nazionale, come quella italiana, in forza della quale non sono applicabili al settore di attività delle fondazioni lirico-sinfoniche le intese a sanzionare il ricorso abusivo a una successione di contratti a tempo determinato tramite la conversione automatica del contratto a tempo indeterminato, se il rapporto di lavoro perdura oltre una data precisa. Ciò avviene qualora non esista nessun’altra misura effettiva nell’ordinamento giuridico interno che sanzioni gli abusi constatati in tale settore.

La sentenza